banner-principale

Squadra rinnovata e con tanti giovani. E’ la nuova Showy Boys

La Showy Boys Galatina 2018-19 è pronta a scendere in campo.

E’ un organico completamente rinnovato, dal “taglio” giovanile e che punta a valorizzare i prodotti del proprio vivaio quello che Gianluca Nuzzo, allenatore che non ha certo bisogno di presentazioni, ha scelto di guidare nel campionato nazionale di I livello serie C.

Una squadra vestita esclusivamente di bianco-verde perché composta solo da atleti di proprietà della società galatinese e quasi esclusivamente giovani under 18 provenienti dalla Scuola Volley. Una scelta interessante e coraggiosa quella dei dirigenti e del tecnico della Showy Boys che, dopo la tranquilla permanenza ottenuta nella passata stagione, hanno concentrato le attenzioni sui giovani talenti del vivaio, ragazzi classe 2001 e 2002, e scelto di investire sulla loro crescita tecnica e caratteriale. Alcuni di questi allievi hanno già fatto il loro debutto in prima squadra nel finale dello scorso campionato di serie C, mentre da questa stagione saranno, con orgoglio, i componenti effettivi del nuovo organico.

Per la cabina di regia il tecnico Nuzzo avrà a disposizione Giacomo Carachino (classe 2001) e Andrea Corvino (2002) mentre il ruolo di opposto sarà ricoperto da Gabriele Donno (2001). Il reparto dei centrali sarà composto da Giovanni Urso (2001), Valerio Spedicato (2001) e Francesco Schiattino (2002). Gli schiacciatori di “posto 4” saranno Gabriele Parlati (2001), Marco Martina (2002) e Marco Petracca (2002). I due liberi under che il tecnico potrà convocare saranno Matteo Salvio (2002) e Emanuele Stifani (2002). Agli undici atleti provenienti dal settore giovanile si affiancheranno i più esperti Marco Imbriani (una delle figure più rappresentative in casa bianco-verde e già capitano), Giuliano Scardia e Marco Sponziello.

“Guardiamo al futuro dei nostri allievi e siamo felici di poter offrire loro questa opportunità – dichiarano i dirigenti della Showy Boys – i ragazzi hanno tanto entusiasmo e voglia di migliorare e questo per noi è già un ottimo punto di partenza. Abbiamo fatto questa scelta in maniera condivisa e senza considerare i risultati sportivi perché è giunto il momento di fare maturare i giovani e lanciare un messaggio a tutto il movimento della pallavolo affinché anche altre società possano, a breve, scegliere di investire nel settore giovanile e nella crescita dei loro tesserati”.

>>>>> CONDIVIDI:

Scrivi un commento

Devi essere registrato per inserire un commento.