banner-principale

Gianluca Nuzzo: “Momento felice per il nostro club”

Grande partecipazione ai corsi del Progetto “Scuola Volley”.

“Ottimo avvio di stagione”. Con queste parole, il tecnico e responsabile del settore giovanile della Showy Boys Galatina, Gianluca Nuzzo, esprime soddisfazione per l’inizio delle attività del progetto “Scuola Volley” per la stagione sportiva 2016-17. “Proseguiamo il programma didattico già avviato con i nostri allievi – dice coach Nuzzo – lo scorso anno si è svolto un ottimo lavoro e nel segno della continuità portiamo avanti il progetto che in questa stagione vede la partecipazione di tanti nuovi iscritti ai corsi”.

La notizia più lieta riguarda proprio la riconferma dei gruppi di allievi per la diverse fasce di età, implementati dai ragazzi che quest’anno hanno scelto di frequentare i corsi della Showy Boys Galatina e di condividere questa esperienza con la famiglia bianco-verde.

“E’ un momento felice per il nostro club e lo testimonia la grande attenzione verso il progetto e le adesioni che continuano ad arrivare in questi giorni – continua Gianluca Nuzzo – abbiamo composto i gruppi under 18 e under 16 che seguo in prima persona e due gruppi under 14 affidati ai tecnici Quida e Masiello. Quest’ultimo poi è il responsabile del gruppo under 13 che quest’anno ha in organico gli allievi provenienti dal settore minivolley. La categoria under 12 è curata dal tecnico Codazzo e dall’istruttore Gaballo ai quali sono affidati anche i piccoli che frequentano i corsi di minivolley. Quello che mi preme sottolineare è che gli allievi che partecipano ai campionati giovanili di categoria sono tutti tesserati provenienti dal nostro vivaio, nel rispetto, quindi, delle linee guida volute dalla società. Questo è ulteriore motivo di orgoglio e soddisfazione per tutto il movimento – conclude mister Nuzzo – il nostro obiettivo è quello di insegnare la pallavolo e fare crescere tutti i nostri allievi da un punto di vista tecnico grazie ai programmi didattici sviluppati per loro e dare l’opportunità di fare esperienza nei tornei giovanili”.

>>>>> CONDIVIDI:

Scrivi un commento

Devi registrarti per scrivere un commento.