banner-principale

Intervista al responsabile del settore giovanile Gianluca Nuzzo

A pochi giorni dall’ufficializzazione dell’arrivo in bianco-verde di Gianluca Nuzzo, abbiamo rivolto qualche domanda al neo allenatore e responsabile del settore giovanile della Showy Boys Galatina. Con il già atleta della Nazionale Italiana si parla del progetto “Scuola Volley”, degli obiettivi stagionali, del programma dei nuovi corsi di pallavolo e dell’importanza dell’attività sportiva per i giovani.

Come nasce questo rapporto tra Gianluca Nuzzo e la Showy Boys Galatina?

“Nasce veramente per caso. Io e i dirigenti ci siamo conosciuti in occasione del camp estivo, il Nuzzosan Volley Camp, che organizzo ogni anno a Santa Maria di Leuca. Si è instaurato subito un ottimo rapporto ed è nata successivamente l’idea di dare il via a una collaborazione”.

Quali sono le tue impressioni sulla società?

“Ottime direi. Ho iniziato a frequentare il nuovo gruppo dirigenziale e ho trovato un ambiente sano, una società seria, solida e ben organizzata che ti offre l’opportunità di lavorare bene con i ragazzi mettendoti subito nelle migliori condizioni”. 

Il progetto “Scuola Volley” sta crescendo di anno in anno. In qualità di responsabile del settore giovanile quali sono gli obiettivi per la nuova stagione sportiva?

“Prima di tutto vorrei che tanti ragazzi avessero l’occasione di conoscere la pallavolo. Poi, insegnare loro tutto ciò che di buono offre questa disciplina. Ecco, educare i giovani allo sport e farli amare il volley. Ovviamente anche ottenere risultati sia a livello personale che di club”.

Ci puoi anticipare qualcosa sul programma di lavoro previsto dai nuovi corsi di pallavolo?

“Insieme alla società abbiamo stilato le linee guida del progetto che andremo ad iniziare e con l’intero staff tecnico stiamo ultimando l’intero programma stagionale. Quest’ultimo sarà definito nelle prossime ore e mi sembra già molto interessante. Ma avremo modo in futuro di presentarlo nel dettaglio”.

E per ciò che riguarda la prima squadra da te guidata cosa ci puoi dire?

“L’obiettivo della società è quello di dare spazio ai giovani, con la presenza di qualche atleta di esperienza, e cercheremo anche di coinvolgere gli allievi del nostro vivaio. Questo è la nostra priorità”.

Cosa diresti ad un ragazzo che intende avvicinarsi al mondo della pallavolo?

“E’ uno sport pulito e che ti permette di stringere rapporti di amicizia. Se praticato con impegno e sacrificio ti permette di ottenere risultati importanti e se anche non si raggiunge il massimo livello sperato rimane sempre una grande scuola di vita. Lo sport fortifica e fa crescere ed io da genitore non avrei dubbi a sostenere mio figlio in questa scelta”.

Come completeresti questa frase: la pallavolo per me è …

“Sacrificio e gioia allo stesso tempo. E’ gran parte della mia vita perchè quest’ultima si è sempre basata sulla pallavolo. Questo sport mi ha dato tantissimo, mi ha tolto qualcosa, ma sono molto felice di quello che ho fatto e di tutte le opportunità che ho avuto”.

Un messaggio ai ragazzi e alle famiglie.

“Ai tesserati e a coloro che da quest’anno parteciperanno ai nostri corsi offriremo un percorso tecnico-didattico davvero molto interessante. Richiederemo tanto impegno ma sono certo che il lavoro sarà ripagato nel migliore dei modi. Il nostro obiettivo è offrire tutta la nostra esperienza per fare crescere i ragazzi come atleti e come persone. Come ho già detto, il volley è sacrificio ma anche gioia e quindi prepariamoci a vivere insieme questa nuova avventura non solo sportiva. Come ormai noto, il nostro progetto Scuola Volley è un progetto a 360°. Ai genitori, invece, l’invito a sostenere i ragazzi e dare loro l’occasione di avvicinarsi a questa disciplina. E poi l’ambiente familiare e allo stesso professionale che ho trovato in casa Showy Boys Galatina è veramente un valore aggiunto. Vi aspettiamo presso la nostra sede in piazza San Pietro a Galatina per conoscerci e illustrarvi di persona i programmi dei corsi di minivolley e pallavolo”.

>>>>> CONDIVIDI: