banner-header

Stop ai campionati giovanili sino al 23 gennaio. Lo ha deciso la Fipav

Si fermano sino a domenica 23 gennaio i campionati giovanili di pallavolo. Lo ha deciso la Federazione Italiana Pallavolo, valutata la situazione dell’attività sportiva in considerazione dell’attuale contesto pandemico e dei conseguenti provvedimenti governativi in materia di restrizioni finalizzate a prevenire il contagio da Covid-19.

La nuova ondata di contagi che sta colpendo l’Italia in queste settimane ha portato la Fipav a trovare le giuste misure da adottare per affrontare questo nuovo delicato momento.

Tema di particolare interesse per il movimento pallavolistico e, quindi, oggetto di attenta valutazione è stato soprattutto quello inerente l’obbligo di green pass rafforzato (vaccinati mono dose dopo 15 giorni dall’effettuazione, bi-dose e booster; guariti da Covid-19 negli ultimi sei mesi) per lo svolgimento di sport di squadra e di contatto ad ogni livello.

Negli ultimi giorni si sono susseguiti alcuni incontri e, in seguito alle indicazioni di supporto scientifico fornite dallo staff federale, gli organi della Fipav hanno stabilito la sospensione per tre settimane delle gare dei campionati giovanili con l’intento di monitorare ulteriormente l’impatto dell’aumento dei contagi sull’attività societaria. Il provvedimento dovrebbe consentire alle società di organizzarsi al meglio rispetto all’obbligo di green pass rafforzato per tutti gli atleti al di sopra dei 12 anni. Tale decisione, quindi, fornisce del tempo utile per poter procedere con la vaccinazione e la regolarizzazione delle singole posizioni rispetto al green pass rafforzato. Resta confermata la possibilità di allenamento, sempre nel rispetto del protocollo sanitario. In attesa di capire quale sarà la situazione epidemiologica il prossimo 23 gennaio, i ragazzi della Showy Boys proseguono le sedute tecniche in palestra con tutte le fasce di età.

Per i campionati regionali, invece, la Fipav ha dato mandato alle consulte regionali di analizzare attentamente la situazione locale in termini di pandemia e prendere le eventuali necessarie misure per la prosecuzione o meno delle gare. Al momento, il comitato Fipav Puglia ha previsto la prosecuzione dei tornei regionali monitorando sempre la situazione che tende a mutare giorno dopo giorno. I protocolli, aggiornati alla luce delle nuove normative, prevedono l’obbligo di green pass rafforzato; pubblico al 35% della capienza massima; obbligo di FFP2 all’interno degli impianti e delle palestre (pubblico, atleti, dirigenti, tecnici).

 

>>>>> CONDIVIDI:

Scrivi un commento

Ti devi autenticare per scrivere un commento.