banner-principale

I giovani bianco-verdi tra didattica e impegni federali

Settore giovanile bianco-verde in pieno fermento per le attività didattiche dei corsi del Progetto “Scuola Volley” e per quelle federali che vedono le compagini della Showy Boys Galatina impegnate nei tornei di categoria. Nel campionato under 15 si è giocata la nona giornata e, a cinque dalla fine della regular season, i ragazzi allenati da Gianluca Nuzzo sono al terzo posto (-3 dalla vetta) e, come sottolineato dallo stesso tecnico e responsabile del settore giovanile “sono pronti a giocare con grande impegno tutte le gare in calendario da qui alla fine del torneo”.

Al giro di boia, invece, il campionato under 14. Anche in questo caso, la classifica vede la formazione galatinese distanziata di tre lunghezze. Quello che più balza all’attenzione sono i notevoli progressi tecnici e tattici evidenziati dai gruppi che, come sottolinea mister Nuzzo, “mettono in campo attenzione e tanta voglia di migliorare”. Quello intrapreso dall’ex atleta della Nazionale, oggi alla guida del movimento giovanile della Showy Boys accanto al direttore Francesco Papadia, è un percorso didattico che attraverso i corsi di pallavolo intende sviluppare le capacità degli allievi e migliorare le loro qualità tecniche. “Stiamo svolgendo un ottimo lavoro in seno al progetto Scuola Volley – dice Gianluca Nuzzo – è necessario il giusto tempo prima di vedere i risultati di tutto ciò che i ragazzi studiano ed applicano in palestra anche se obiettivamente devo dire che i gruppi stanno rispondendo veramente molto bene”.

Sono ancora in attesa dell’inizio dei campionati di riferimento i gruppi della categoria under 13. Al tecnico Davide Quida sono affidati oltre venti allievi che in questi giorni hanno intensificato il lavoro in palestra. Tra loro, i ragazzi che saranno chiamati a rappresentare la Showy Boys Galatina nel torneo 6vs6 e modalità 3vs3. “Si sta riservando particolare attenzione alla parte tecnica e allo sviluppo dei fondamentali – spiega mister Quida – con l’avvicinarsi dei campionati intensificheremo la simulazione del gioco per quei gruppi interessati dalla partecipazione ai tornei e continueremo con la didattica per coloro che saranno interessati dal lavoro in palestra”.

>>>>> CONDIVIDI: