banner-principale

3-0. La Showy Boys ferma la capolista Squinzano

La partita perfetta. Si può riassumere in tre parole la vittoria della Showy Boys Galatina ai danni della capolista Vis Squinzano. Un 3-0 (25-18, 25-18, 25-13) netto ed inequivocabile per i ragazzi di mister Nuzzo che, sul parquet del PalaPanico, hanno diretto un match senza sbavature, con grande autorità e carattere. Un gioco di squadra che ha permesso di esaltare anche le caratteristiche dei singoli e una superiorità tattica che ha praticamente costretto gli avversari ad alzare bandiera bianca dopo appena un’ora di gara.

La Showy Boys si presenta al match casalingo con la rosa non al completo. L’allenatore Gianluca Nuzzo convoca due atleti under15 dal settore giovanile (Carcagnì e Urso) che, insieme allo schiacciatore Carrozzini (under15) e al libero Varratta (under17), già presenti in organico, abbassano ancora di più l’età media della squadra. Sul fronte opposto mister Pagano deve fare a meno del palleggiatore Epifani, squalificato dal giudice sportivo.

Poco da raccontare di una partita a senso unico che ha visto i padroni di casa prendere in mano le redini del gioco sin dalle prime battute. I ragazzi della Showy Boys battono bene e la linea di ricezione squinzanese soffre più del previsto. Ma la compagine di casa alza anche le barricate a muro e per gli attaccanti ospiti è davvero difficile mettere il pallone a terra. Per i galatinesi, forti del vantaggio di punti accumulato (21-9), il set si fa tutto in discesa.

Dopo i primi scambi, anche il secondo parziale arride ai locali che continuano a giocare con grande personalità e particolare attenzione in tutti i fondamentali. Sul 24-18 arriva il muro punto che chiude la frazione. Soddisfazione sulla panchina della Showy Boys e con il tecnico Nuzzo a dare nuove indicazioni tattiche ed invitare i suoi atleti a non abbassare la concentrazione. Ed i bianco-verdi padroni di casa rientrano sul campo da gioco ancora più convinti delle proprie capacità.

Il terzo game, infatti, è un monologo. Servizio ficcante, muro sempre presente e attacchi vincenti da ogni reparto grazie all’ottima distribuzione di gioco fanno già assaporare, sul punteggio di 20-10, un successo davvero importante. Il set si chiude sul 25-13 grazie a un punto del giovanissimo “posto 4” Carrozzini e per i bianco-verdi galatinesi è il momento di festeggiare.

>>>>> CONDIVIDI: